Cos’è una Startup?

E’ un termine che va molto di moda in questo periodo, se ne sente parlare spesso anche se forse non si comprende bene il significato. Vedevo passare il termine nelle testate dei giornali, intuivo più o meno, ma non l’ho mai preso molto in considerazione. Un giorno però mi ci sono trovata dentro: tra startup e venture capital, business angels e pitch…cos’è tutto questo? ma sopratutto…come glielo spiego a mia nonna??

 La traduzione letterale di startup è appunto “avvio”, inteso come periodo di avvio di un’impresa.

Steve Blank definisce “startup is a temporary organization formed to search for a repeatable and scalable business model” e alla base ci sono ricerca e sviluppo di un’idea che vuol essere trasformata in business.

Sempre più spesso il termine startup si associa alle imprese digitali e innovative dove ci si occupa di sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti o servizi ad alto valore tecnologico.

Il team è in genere poco numeroso e si compone per lo più di ragazzi giovani e flessibili.

Le fasi che portano alla nascita di una startup sono: scoprire – progettare – costruire.

La fase di scoperta nasce dall’ispirazione, dall’osservare le nostre passioni, analizzare il contesto e dall’unirsi ad altre persone per creare il proprio team.

Una volta definita un’idea si passa all’organizzazione di una mappa mentale, canvas e mock up per arrivare a sviluppare un concept. Successivamente il team comincerà a raccontare la sua idea per raccogliere feedback da chi l’ascolta.

Arrivati finalmente alla fase di progettazione vanno pianificati i ruoli, la road-map, la metodologia ed il business model da seguire.

Una parte fondamentale per chi inizia un percorso di startup è prendere consapevolezza di sé e della propria attività e saper trasmettere agli altri in maniera sintetica e convincente queste informazioni in Pitch che vanno generalmente dai 30 secondi a 1 minuto.

L’ultima fase, il costruire, si svolge partecipando ad eventi dedicati, studiando, organizzando una struttura tecnica (composta di ux, demo, content e test).

Una volta creato il tutto parte la ricerca per il team di un Venture Capital ovvero “l’apporto di capitale di rischio da parte di un investitore per finanziare l’avvio o la crescita di un’attività in settori ad elevato potenziale di sviluppo” oppure di incubatori/acceleratori  Sono programmi progettati per accelerare lo sviluppo di imprese attraverso una serie di risorse di sostegno alle imprese e servizi, sviluppate e orchestrate dall’incubator management ed offerte sia tramite l’incubator che attraverso la sua rete di contatti.” hfarm1

Un esempio di grande riferimento in Italia è HFARM, a Roncade (TV)  “un Venture Incubator che opera a livello internazionale in ambito Web, Digital e New Media, favorendo lo sviluppo di startup basate su innovativi modelli di business.”

http://www.h-farmventures.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *